Impianti Toronto Bridge

Guarda l'intervista del Dott.Giuseppe Forte su Medicina365. Scopri cos'è il metodo Toronto Bridge

/p>

Cosa sono gli impianti dentali Toronto Bridge?

Nello studio del Dott. Forte a Roma potrai sostituire con poche visite un’intera arcata grazie alla tecnica di impianti Toronto bridge.

La Toronto bridge è un tipo di protesi fissa che viene ancorata a 4 o 6 impianti dentali e serve a sostituire un’intera arcata dentale.

Gli impianti Toronto Bridge sono inseriti con la tecnica del carico immediato e dopo poche ore si può già applicare la protesi fissa. E’ tutto assolutamente indolore e non ci sono incisioni e punti di sutura e non vengono scollate le gengive.

Come si applicano gli impianti Toronto Bridge?

Come prima cosa vengono inseriti gli impianti, dopodiché viene fissata una protesi provvisoria.

Poi si passa alla fase conclusiva, cioè alla costruzione della protesi definitiva.

I migliori risultati si ottengono aspettando 3 mesi per l’arcata inferiore e 6 per quella superiore.

La protesi definitiva viene realizzata dopo aver preso un’impronta di precisione: si costruisce una struttura portante in metallo o fibra di vetro, sulla quale verranno modellati i denti definitivi in resina.

La Toronto Bridge è dotata di flangia (o gengiva finta) in resina. Quest’ultima ha due funzioni principali: quella di supplire alla mancanza di osso e quella di coprire gli impianti i quali possono essere inseriti dove è più opportuno senza la preoccupazione di problemi estetici.

La flangia non crea problemi di estetica perché viene posizionata oltre la linea del sorriso, quindi non si vede dove finisce la gengiva protesica ed inizia quella vera. L’unico problema che può creare è la pulizia. Ovviamente deve essere effettuata un’accurata igiene al di sotto della flangia dove è facile l’accumulo dei residui di cibo.

Quali sono i vantaggi degli impianti Toronto Bridge?

  • E’ la soluzione ideale per arcate edentule o comunque con pochissimi denti e può sostituire la dentiera mobile. Essendo saldamente ancorata agli impianti osteointegrati, il paziente non avrà nessun problema di dislocazione della protesi durante la masticazione.
  • E’ una soluzione più economica rispetto ad altre perché permette di inserire il numero massimo di denti con il numero minimo di impianti.
  • E’ possibile ottenere i denti nuovi nell’arco di 1  \ 2 giorni . Questa tecnica si chiama carico immediato, ma è importante dire che gli impianti che si caricano dopo il tempo biologico ideale (3 mesi per l’arcata inferiore e 6 mesi per quella superiore) hanno una miglior prognosi. Se non si vuole ricorrere al carico immediato, subito dopo l’intervento viene fissata una protesi provvisoria e solo ad osteointegrazione avvenuta, verrà applicata quella definitiva.
  • L’intervento rispetto ad altre soluzioni che necessitano l’inserimento di un maggior numero di impianti chirurgico è meno invasivo .

Cosa succede nella prima visita per montare un impianto Toronto Bridge?

Prima Visita

Nella prima visita con il Dott. Forte, presso lo studio di Roma a San Lorenzo o a Trevignano per montare gli impianti Toronto Bridge, il dottore presenterà tutte le soluzioni più adatte alla tua situazione. Il paziente sarà visitato e si stabilirà il piano di cura.

Il Preventivo

Al termine della prima visita in cui il Dott. Forte risponderà a tutti i tuoi dubbi, rassicurandoti, riceverai il tuo preventivo personalizzato.

Cosa succede nella seconda visita?

Gli impianti vengono inseriti in una unica seduta. In seguito, nell’attesa di applicare le protesi fisse, viene data al paziente una protesi mobile provvisoria, che consente di continuare ad avere una vita normale come se fossero denti naturali.

In seguito, invece, nell’ attesa di applicare le protesi fisse, viene fornito al paziente una protesi mobile provvisoria, che consente di continuare a masticare e sorridere.

Prendi un Appuntamento

Call Now Button